La nota del MI N. 624 del 23/04/2021 (disponibile in allegato) riporta aspetti del Decreto-legge N. 52 considerati rilevanti per la scuola. In particolare:

∙ Attività scolastica e didattica in presenza in tutte le scuole dell’infanzia, delle scuole primarie e delle scuole secondarie di I grado, sull’intero territorio nazionale. L’articolo 3, comma 1, del decreto-legge in oggetto dispone che “dal 26 aprile e fino alla conclusione dell’anno scolastico 2020-2021, è assicurato in presenza sull’intero territorio nazionale lo svolgimento dei servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, dell’attività scolastica e didattica della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado”. Pertanto, a partire dal 26 aprile 2021 e fino alla conclusione dell’anno scolastico in corso, le istituzioni scolastiche in tutta Italia, anche se situate in “zona rossa”, garantiranno lezioni in presenza agli allievi di tutte le classi e sezioni della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado. A meno di provvedimenti specifici di chiusura. 

∙ Proseguimento in sicurezza del servizio scolastico. L’Istituto continua ad operare secondo le indicazioni contenute nel Protocollo Covid. Ai fini del contenimento del contagio, si torna ad evidenziare l’importanza di assicurare l’adozione combinata e scrupolosa di comportamenti igienico sanitari quali l’igiene delle mani e ambientale, l’aerazione degli ambienti, il mantenimento del distanziamento sociale anche negli spazi aggregativi dell’Istituto. Il personale in servizio continua ad accompagnare le alunne e gli alunni nell’adozione di comportamenti individuali responsabili che contribuiscono attivamente al superamento dell’attuale emergenza. 

-Si rammenta il rispetto del patto di corresponsabilità “anti-Covid” con l’invito a continuare a osservare il principio di massima cautela in caso di sospetto di infezione. Per quanto riguarda le mascherine, si ricorda che permane in vigore la disposizione che regola l’utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie con la sola eccezione dei bambini di età inferiore a sei anni e dei soggetti incompatibili con l’uso dei medesimi (art. 21 del DPCM 2 marzo 2021). 

– Attività didattiche all’aperto

La nota dedica una particolare attenzione alle attività didattiche all’aperto: “In considerazione delle condizioni climatiche via via più favorevoli, laddove il contesto lo consenta, si richiama la possibilità che le attività didattiche siano svolte all’aperto.” A tal proposito si ricorda che il nostro istituto fa parte della rete nazionale delle “scuole all’aperto” che negli anni, ha prodotto materiali utili a favorire la realizzazione delle suddette attività. La nota ministeriale mette in risalto la valenza inclusiva dell’osservazione della natura, dell’apprendimento tramite l’esperienza diretta, dell’esercizio della coltivazione, dell’orienteering …. La “scuola all’aperto” costituisce inoltre occasione di cura dei “mali” sofferti per la pandemia e di socializzazione dell’apprendimento anche con il mondo circostante.

Si confida nella consueta collaborazione.

PER IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Dott. Bruno Lorenzo CASTROVINCI
Il Collaboratore Vicario
Prof.ssa Patrizia OLIVO
Firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 D.lgs. n. 39/1993

Allegati:

Circ.-n.-447-Decreto-Legge-n.-52-del-22-aprile-2021.-Aspetti-di-particolare-rilevanza-per-le-Istituzioni-scolastiche.
Titolo: Circ.-n.-447-Decreto-Legge-n.-52-del-22-aprile-2021.-Aspetti-di-particolare-rilevanza-per-le-Istituzioni-scolastiche. (4 clicks)
Filename: circ-n-447-decreto-legge-n-52-del-22-aprile-2021-aspetti-di-particolare-rilevanza-per-le-istituzioni-scolastiche.pdf
Dimensione: 211 KB
Nota-prot.-624-del-23-aprile-2021
Titolo: Nota-prot.-624-del-23-aprile-2021 (6 clicks)
Filename: nota-prot-624-del-23-aprile-2021.pdf
Dimensione: 490 KB