Si comunica che per l’intera giornata del 20 maggio 2022, è previsto uno sciopero generale di tutto il personale docente ed ATA, a tempo determinato e indeterminato proclamato da: Confederazione CUB, SGB, FISI, USI, SI COBAS, SIDL, CIB UNICOBAS, COBAS SCUOLA.

Motivazione dello sciopero:

Immediato cessate il fuoco; decreto legge per congelamento dei prezzi di tutti i beni e servizi primari; sblocco contratti e aumenti salariali; contro politiche di privatizzazione in atto, spese militari e riduzioni orario di lavoro a parità di salario; a sostegno di un  nuovo piano strutturale di edilizia residenziale; nuova visione di obblighi e limitazioni dei diritti dei lavoratori e che riguardano il diritto al lavoro, ad avere una retribuzione sufficiente, dalla libera scelta, alla pace e alla non belligeranza; a sostegno dell’istruzione pubblica e di massa; contrasto alle misure poste dalla legge 107/2015 e decreti attuativi, contro istituto alternanza scuola lavoro, per diritto allo studio e integrazione alunni con disabilità e disagi, abbassamento età pensionabile; contro Putin, la Nato e la UE, le spese militari, l’invio delle armi in Ucraina; per una nuova scala mobile, aumento immediato dei salari, aumento di tutti i CCNL per far fronte al caro vita; stop aumento tariffe luce gas; riduzione orario di lavoro, diritto alla salute, ripristino indennità di malattia nei casi di quarantena da sospetto contagio covid; morti sul lavoro, diritto alla casa; mancato riconoscimento del lavoro dell’assistete tecnico; mancato riconoscimento del buono pasto al personale scolastico; si alle assunzioni, all’aumento delle spese sociali, dei salari e delle pensioni; per contrastare la precarietà e lo sfruttamento, per il rilancio degli investimenti pubblici nella scuola, nella sanità, nei trasporti, contro la privatizzazione, per una vera democrazia sindacale, per il diritto di sciopero, conto il pacchetto-sicurezza Salvini, per la tutela dei lavoratori immigrati e per il permesso di soggiorno a tutti gli immigrati.

 

In ottemperanza a quanto previsto dall’art. 3 c. 4 dell’Accordo sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e sulle procedure di raffreddamento e di conciliazione in caso di sciopero nel Comparto Istruzione e Ricerca, pubblicato in G.U. serie generale n. 8 del 12 gennaio 2021,  al fine di comunicare alle famiglie le modalità di funzionamento dell’attività didattica, si  invita il personale a comunicare, entro il 18.05.2022, in forma scritta anche via email, utilizzando l’allegato modulo, la propria intenzione di aderire allo sciopero o di non aderirvi o di non aver ancora maturato alcuna decisione al riguardo. Si ricorda che la dichiarazione di adesione fa fede ai fini della trattenuta sulla busta paga ed è irrevocabile, fermo restando quanto previsto al comma 6.

Confidando nella consueta fattiva collaborazione si inviano cordiali saluti

Allegati:

timbro_Circ.-n.-405-sciopero-del-20-Maggio-2022.docx
Titolo: timbro_Circ.-n.-405-sciopero-del-20-Maggio-2022.docx (10 clicks)
Filename: timbro_circ-n-405-sciopero-del-20-maggio-2022-docx.pdf
Dimensione: 141 KB
Modulo-sciopero
Titolo: Modulo-sciopero (7 clicks)
Filename: modulo-sciopero-9.docx
Dimensione: 14 KB